L’insediamento del Consiglio dell’Unione dei 15 Comuni

76229_10202211817529429_210191872_nNon vorrei che passasse inosservato, o poco considerato, un fatto molto importante che accadrà domani, sabato 18 gennaio 2014, a Forlì: l’insediamento del Consiglio dell’Unione dei 15 Comuni della Romagna forlivese.

E’ la prima volta nella nostra storia, dopo l’esperienza di unità programmatica dei Comprensori degli anni ’70-’80, che i Comuni del forlivese creano una vera Unione istituzionale, alla quale conferiscono parte delle loro funzioni, convinti che ciò corrisponda ad un’esigenza di governo avanzato e unitario della comunità, intesa non più solo come quella sottostante il proprio campanile, ma una realtà sociale, culturale ed economica ben più ampia e coesa di quanto si è concepito finora.

Non è un punto d’arrivo ma di partenza per ben maggiori obiettivi unitari che dovranno seguire questo primo, importante, passo.

I protagonisti di questo vero e proprio evento politico-istituzionale sono stati innanzitutto, oltre ai consigli comunali che hanno deliberato l’adesione all’Unione, i Sindaci e, tra questi, il Sindaco di Forlì, Roberto Balzani.

Egli ha voluto, compiendo un atto d’umiltà e di consapevolezza, quest’Unione convinto che la stessa rafforza il ruolo della città di Forlì e dell’intero territorio nel confronto, ormai sempre più stringente (vedasi, tra gli altri, il tema della sanità), con le altre realtà istituzionali romagnole e con la Regione Emilia-Romagna.

Una scelta lungimirante e saggia che mi auguro sarà confermata e consolidata da chi, con le imminenti elezioni amministrative, verrà dopo di lui.

Alessandro Guidi

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com