“The End”, l’ultimo articolo…..

Ecco l’articolo che non avremmo mai voluto scrivere.

200_sEra il marzo del 2006 quando a Stefano Calonici venne l’idea di creare un giornale online che parlasse del nostro piccolo paese, un’idea ambiziosa partita con tanto entusiasmo ma anche con tante difficoltà, ma che con il tempo sono state quasi tutte superate rendendo “Il Castellaccio” il sito di riferimento per conoscere le notizie di Rocca.

L’idea di utilizzare il nome prendendolo in prestito dal giornale ciclostilato che pubblicava il nostro caro Padre Vico fu presa in comune accordo con lui che, pur non avendo capito molto bene come avrebbe potuto funzionare un giornale che non si poteva tenere in mano e sul quale non vi si potevano segnare appunti o incartare il pesce, rimase entusiasta dall’idea che una sua “creatura” potesse mostrare ancora tanto interesse e che potesse essere fonte di diffusione di notizie su quello che in qualche modo è stato anche il suo paese.
Nel salutarlo Padre Vico regalò a Stefano una collezione completa di tutti i numeri de “Il Castellaccio” che egli conserva gelosamente.

Durante questi dieci anni di strada ne è stata fatta, più di 3.000 articoli pubblicati e oltre 264.000 accessi al sito che fanno una media di 70 lettori al giorno !!
Abbiamo scritto tante notizie, a volte veri e propri scoop, a volte solo semplici informazioni ma tutte a testimoniare la realtà del nostro paese, dei suoi cittadini, delle associazioni, della politica locale, del territorio. E’ vero, a volte abbiamo anche subito degli “attacchi” anche a livello personale per quanto pubblicato, ma siamo andati sempre avanti.
Decisamente un risultato più che soddisfacente per un gruppo di volontari che dedicano una parte del loro tempo libero a questo progetto, progetto che è sempre stato autogestito sia a livello di pubblicazioni, infatti ognuno è libero di pubblicare ciò che ritiene giusto nel pieno rispetto delle leggi assumendosene di fatto ogni responsabilità, e anche economicamente il sito si è sempre gestito autonomamente con sponsor e donazioni volontarie senza usufruire mai di nessun “soldo pubblico”.
Fra i nostri lettori sicuramente tanti rocchigiani con la voglia di conoscere quello che succede nel loro paese ma anche tanti ex-rocchigiani che utilizzano il Castellaccio per rimanere aggiornati sulle novità del loro luogo natio.

E allora perché l’ultimo articolo?

Purtroppo non riusciamo più a gestire un progetto così “importante”, ed è sempre più difficile trovare qualcuno che abbia voglia di collaborare, senza contare i costi di gestione del sito che i pochi sponsor e le poche donazioni non riescono a sopperire, da qui la drastica decisione della chiusura del giornale, altre volte è stata presa in considerazione l’opzione della chiusura, sempre rinviata con la speranza che qualcosa cambiasse, ma nonostante la richiesta di aiuto a nuovi collaboratori, poco è cambiato e per questo non rimane che chiudere, sarà doloroso, fra pochi mesi tutto quello che è stato scritto andrà perso (per la chiusura del sito per mancanza di fondi) e Il Castellaccio rimarrà solo un ricordo, ci auguriamo “un bel ricordo”.
Non avremmo voluto che andasse così, ma tant’è …….

Nel ringraziare tutti coloro che hanno seguito il Castellaccio leggendo e commentando gli articoli, le generose persone e gli sponsor che hanno effettuato donazioni a sostegno del progetto, tutte le persone che hanno collaborato anche con un solo articolo, volevamo porgere un caro saluto a tutti.
Purtroppo siamo arrivati al capolinea, sono stati 10 anni meravigliosi ma come dice la foto siamo arrivati al punto di dire: The End.

 

Grazie di tutto!

La Redazione de “IL CASTELLACCIO”

Comments Closed

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com